Rumore di Barkhausen

Principi del metodo del Rumore di Barkhausen

Il metodo del Rumore di Barkhausen (Barkhausen Noise) per il rilievo delle tensioni residue (residual stress) è applicabile esclusivamente a materiali ferromagnetici (ferro, cobalto, nickel e loro leghe).

Come noto, in questi materiali i domini magnetici sono generalmente orientati in direzioni casuali (schizzo a).

tensioni residue

In tale condizione la magnetizzazione globale risulta nulla. L’applicazione di un campo magnetico, o di una deformazione meccanica, determina un cambiamento della struttura dei domini (spostamento dei confini che li separano o rotazione dei vettori di magnetizzazione), che a sua volta modifica la magnetizzazione globale del pezzo.

tensioni residue
In particolare, per i materiali con costante magnetostrittiva positiva (ferro e cobalto), l’applicazione di una sollecitazione di trazione lungo una direzione favorisce l’orientamento dei domini nella stessa direzione (schizzo b), mentre una sollecitazione di compressione ne favorisce l’orientamento in direzione perpendicolare (schizzo c).

L’applicazione del campo magnetico tende a sua volta a far orientare i domini nella direzione del campo (schizzo d), sommando quindi il proprio effetto a quello della sollecitazione di trazione e sottraendolo a quella di compressione, applicate nella medesima direzione.

info@2effe.com
Dove siamo

Richiedi informazioni